FORO INTERNACIONAL ACCION CATOLICA INTERNATIONAL FORUM CATHOLIC ACTION
FORUM INTERNAZIONALE AZIONE CATTOLICA FORUM INTERNATIONAL ACTION CATHOLIQUE

AC TICINESE Lugano partecipazione a “Radunati dalla Misericordia”

28 novembre 2015

PARTECIPA
ACcipicchia, che viaggio! In rotta… verso Te! 

Il treno dell’Azione Cattolica Ticinese presenta il suo itinerario, pieno di salite formative, divertentissime discese, gallerie di riflessione, passaggi a livello di crescita e molto altro. La composizione del modernissimo veicolo si sviluppa attraverso un vagone in testa dedicato ai ragazzi dai 6 agli 11 anni, al centro un vagone per i giovanissimi dagli 11 ai 16 e ai giovani dai 16 ai 30, e in coda un comodo vagone panoramico per gli adulti e per le famiglie. L’incarrozzamento dei viaggiatori è già iniziato. Manchi solo tu

Per la prima volta il Vescovo di Lugano Mons. Valerio Lazzeri incontra tutte le realtà della diocesi in un unico grande evento dal Tema: Radunati dalla Misericordia, durante il quale presenterà la nuova lettera pastorale.

Ospite d’eccezione la Comunità papa Giovanni XXIII che presenterà lo spettacolo teatrale “Con le scarpe sempre ai piedi” (per la prima volta in Svizzera), sulla vita di don Benzi.

MANIFESTO
PROGRAMMA


Scopo dell’evento (dalla lettera di invito del Vescovo)
Lo scopo dell’ evento è radunare le varie realtà presenti nella Diocesi di Lugano, come occasione di reciproca conoscenza e intenso momento di comunione.

Il tema scelto per questo incontro “Radunati dalla Misericordia”, ci aiuta a comprendere come ogni iniziativa nella Chiesa parta dall’infinito amore di Dio, che si china sulle nostre ferite, consentendoci di riconciliarci con Lui per aprire il nostro cuore al gioioso annuncio del Vangelo. Scrive infatti Papa Francesco nella Lettera con la quale concede l’Indulgenza in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia: “È mio desiderio che il Giubileo sia esperienza viva della vicinanza del Padre, quasi a voler toccare con mano la sua tenerezza, perché la fede di ogni credente si rinvigorisca e così la testimonianza diventi sempre più efficace”.

Don Oreste Benzi, il sacerdote riminese che ha speso la propria esistenza per gli ultimi, portando loro la carezza del Padre e il suo amore misericordioso. Gli amici della Comunità Giovanni XXIII da lui fondata, metteranno in scena uno spettacolo appassionante che ci presenterà in modo coinvolgente l’opera di quest’uomo di Dio, dandoci validi spunti di riflessione per la nostra vita, che potremo poi approfondire dialogando con gli artisti. Durante il tempo dedicato agli spazi di incontro vorrei conoscere meglio quelle realtà feconde della nostra Chiesa che operano fatti di Vangelo.

Dopo cena, concluderemo la nostra serata con un intenso momento di preghiera: la ormai tradizionale Veglia d’Avvento. Ci introdurremo così nel nuovo tempo liturgico accendendo le nostre lampade per andare incontro con gioia al Signore che viene.


Note sullo spettacolo “CON LE SCARPE SEMPRE AI PIEDI”
Don Oreste Benzi era perennemente in corsa, per non sprecare un attimo di tempo: correva verso gli oppressi. Per i suoi poveri lottava, macinava chilometri, non dormiva, apriva case di accoglienza, fondava la Comunità Papa Giovanni XXIII. Ma, prima di tutto, li ascoltava, li faceva sentire accolti e amati.

Prete di frontiera, dal cuore matto è stato definito da papa Benedetto XVI “Infaticabile apostolo della carità”. Don Oreste è stato un sacerdote e un uomo che si è dato senza riserve a favore dell’umanità più ferita che non esitava a scovare in tutti gli angoli del mondo, anche i più dimenticati. Era sempre pronto ad incontrarti con il volto sorridente e le braccia aperte.

“Lo spirito dello spettacolo è rendere attuale e propositivo il messaggio che don Oreste ha testimoniato con la sua vita, consapevoli del fatto che la sua Comunità e chiunque sia stato accarezzato da lui sia chiamato a portare avanti la sua eredità”.
Lo spettacolo si presenta come un contenitore che racchiude in sé musiche, video e un testo tutti originali, pieno di appunti e di personaggi vari, come varia e poliedrica è stata la vita di don Oreste Benzi, ma tutti legati da un filo invisibile: la tenerezza, lo sguardo benevolo sull’uomo, l’amore a Dio e ai suoi piccoli.

“Con le scarpe sempre ai piedi” è stato selezionato dagli organizzatori della Giornata Mondiale della Gioventù e portato in scena a Rio de Janeiro il 26 luglio 2013.
Regia di Pasquale D’Alessio e Emanuela Frisoni.

Il testo è stato scritto da diversi autori e vede il contributo della scrittrice Costanza Savini. Musiche originali a cura di Chiara Aldrovandi e Davide Bianchini.
Videoscenografie realizzate da Andrea Pedna.

Info e immagini:www.facebook.com/ConLeScarpeSempreAiPiedi

wps_subtitle:
28 novembre 2015
pl_view_post:
29